Rubar l'inventiva altrui senza citar la fonte e spaccirla per propria bravura...attira la iattura!!!

La Strega rivela:
Rubar l'inventiva altrui senza citar la fonte e spacciarla per propria bravura...
...attira la iattura!!!


Ogni immagine ,testo o segno grafico
presente in questo sito,
dove non espressamente segnalato,è da considerarsi
frutto dell'inventiva dell'autrice del blog...
Pertanto soggetto alle norme che tutelano i diritti d'autor
e(legge n. 633/1941 e successive modifiche).
Non Autorizzo alcuna riproduzione anche parziale ,senza preventiva richiesta!

venerdì 10 febbraio 2012

Cupcakes "Up&Down" con mele al curry delle Maldive e frosting al caramello mou.

fotina momentanea in attesa di configurare la mia nuovissimissima REFLEX!!!OOooooooooooooooolEEEEE' ^^

Per tanti anni ho lavorato come cameriera di  pub,ho fatto anche la barista...e la cuoca,la pizzaiola la guardarobiera, la giornalista , la vetrinista ,........la studentessa.... e insomma...ho fatto un pò di tutto ma torniamo al primo dell'elenco: la cameriera di Pub!Sono convinta che se lo si prende nel modo giusto possa essere considerato come uno dei lavori più belli,il segreto è sorridere anche col mal di panza sennò il tempo si ferma e sei spacciata... e di sicuro una laurea "honoris causa" in psicologia se lo fai per più di cinque anni ,non te la leva nessuno!
Tantissime cose avrei da scrivere(un libro intero!!!) sui miei anni di giri in scioltezza fra cucine  tavoli e bancone, tra cuochi con la vodka nascosta nella pentola del ragù, comande impossibili e cocktails "analcolici  ma con un pò di rhum"...strambe richieste del tipo "hai del dentrificio da mettere sull'herpes"  e "scusi signorina,lo stufato è al sangue?"...e magari tutto questo sarà anche  il tema di un prossimo post ma non di questo....perchè in questo prendo solo una delle cose che mi piacevano da matti di quel lavoro:l'aver conosciuto tantissimi bravi cuochi e pasticceri...ai quali cercavo sempre di rubare più segreti che potevo,perchè state certi che se non glieli rubi ,col cavolo che te li danno di loro spontanea volontà...e infatti i cupcakes di oggi sono una rivisitazione della fantastica "torta alle mele carammellata alla cannella "di Rita....Ogni volta che cercavo di estorcerle il segreto della caramellatura perfetta mi guardava di sbieco con un mezzo sorriso e diceva:"prima di andare ricordami di scriverti tutta la ricetta" ....bè forse l'ha scritta con inchiostro simpatico perchè io non sono mai riuscita a leggerla!
Ma comunque ne ho mangiata talmente tanta che in una decina di tentativi uno dietro l'altro ,tre anni fa sono riuscita a rifarla identica!...e sono talmente tanto soddisfatta della ricetta che ormai considero praticamente mia  e  pensa un pò...la neoplasmo sottoforma di cupcakes ^^
Nella ricetta originale era prevista una pallina di gelato alla vaniglia da adagiare sulla fetta di torta calda e fragrante con un filo di caramello sopra...e manco a dirlo:io quella pallina la trasformo in un frosting!

Ma adesso basta con le parole ( ma visto che il blog è mio e non mi dilungo in scioccuezze da taaantissimissimo ,spero che mi giustifichiate!!!)...e passiamo ai fatti...anzi,alla ricetta!


Per 12 cupcakes:

Per l'impasto pesate due uova grandi e poi fate lo stesso peso di burro (a pomata),farina autolievitante e zucchero.Un cucchiaino di curry delle Maldive(se siete fortunate come me e avete un amico che ve lo porta dalle Maldive :bene!...se lo siete più di me e ve lo andate a prendere da voi, meglio!.....ma se siete un pò più sfortunelli di me e non avete nè la prima nè la seconda delle alternative: sostituitelo con il "misto spezie" oppure con un cuccchiaino di cannella da sola e andrà benissimo lo stesso !) 3 Mele, 1 cucchiaino di .cannella in polvere  un cucchiaio di zucchero di canna e una noce di burro fusa .
Una cosa c'è da dire su questo curry:NON è assolutamente come quello a cui siamo abituati quì in Italia...perchè questo ha una prevalenza assoluta di Cannella ed è adattissimo alle preparazioni dolciarie mentre quello classico non mi azzarderei mai ad usarlo su un dolce! (almeno non l'ho mai fatto fin'ora!)

Per il frosting:125 gr di burro freschissimo e di primissima qualità ,2 cucchiai di Zucchero a velo e 2 cucchiai di caramello mou(potete usare il "dulce de leche" oppure farvi il caramello mou in casa mettendoa bollire per due ore in un pentolino d'acqua una lattina di latte condensato SENZA APRIRLA,passate le due ore avrete il vostro bel mou...buonissimissimo^^lasciate freddare.

Procedimento accendi il forno a 170°.
Sbuccia le mele e tagliale a lamelle sottili(io uso il pelapatate) mettile in un recipiente e irrorale con il burro fuso la cannella e lo zucchero di canna...mescola per benino e metti da parte a riposare.

Prepara la base:fai montare il burro con lo zucchero e aggiungi a cucchiaiate le uova precedentemente sbattute alla fine metti la farina e mescola con un cucchiaino di Curry della Maldive.

Adesso rivesti dei pirottini adagiati nella apposita teglia ,con le lemelline di mele e metti l'impasto a coprirle.


Inforniamo per una ventina di minuti...fate la prova stecchino ricordandovi che se la punta è umida può anche essere per via delle mele.

Ora lasciate raffreddare.

Facciamo il FROSTING montando il burro lasciato a temperatura ambiente finchè non diventa morbidissimo,  per qualche minuto poi incorporate lo zav ,spatolate  e poi  montate di nuovo.infine un' ultima montata dopo aver aggiunto il caramello.Mettete al fresco .
Ora non ci resta che comporre il dolce:livelliamo le eventuali calottine e facendo attenzione ,leviamo il pirottino e capovolgiamo il cupcake su un piattino ..."ghiacciamo" col Frosting e....GODIAMOCELIIIIIIIIII!!!

15 commenti:

  1. davvero affascinante!!! sei bravissima anche nelle spiegazioni, ma non son in grado di eseguirla!!! però fanno tantissimo gola!!! ti vengo a trovare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Katia grazieee...ma giuro che è più facile da fare che da leggere ^^

      Elimina
  2. Sono unicamente deliziosi:) bellissimi..favolosi..ciao cara sono Antonietta Di Antonio :) qui esce scritto anonimo bhò!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Antonietta caraaa...grazieeee...Ma anche senza firma avrei riconosciuto la tua dolcezza infinita ^^

      Elimina
    2. Brava saranno sicuramente buonissimi peccato che qui si trova solo il latte condensato in tubetto ,come posso fare ?ciao ,Sister

      Elimina
    3. ma ciaoooo!!!Ma com e"qui"...a siamo della stessa città XD...
      Scherzi a parte: io lo trovo all'Unes,a se non dovessi trovarlo lì a Parma potresti cercare in via Verdi:c'è un negozietto che vende prodotti internazionali,anche argentini tra cui il "dulce de leche",che altro non è che il caramello mou!ci sarebbe anche un sistema per farlo in casa usando il latte ma so che il procedimento è molto lungo,non difficile ma noiosissimo!!!
      Ciaooo!

      Elimina
  3. Ma che belli questi cupcakes!!! Hai fatto un capolavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Claudia grazieeee!!!e sapessi che buoooniiiii!!!^^

      Elimina
  4. Ciao Teresa ,che belli che sono !!! Spero di assaggiarli ( !!!!!!!) ciao

    RispondiElimina
  5. Anche io lavoro in gastronomia da una vita ormai,mi ci sono vista nel tuo racconto,si fanno tantissime esperienze alcune "strane" altre bellissime e ci sarebbe davvero tanto da raccontare!!
    Deliziosi i cupcakes!!
    bacioni

    RispondiElimina
  6. che belli!!!e bella anche la presentazione...complimenti..da oggi ti seguo ciaoo...

    RispondiElimina
  7. questi cupcakes sono semplicemente uno spettacolo!
    abbracci

    RispondiElimina